L’orologio militare, da ieri a oggi

Inizialmente utilizzato per comodità, al posto dell’esemplare da taschino, l’orologio da polso veniva dato in dotazione ai soldati impegnati nelle guerre mondiali. Il loro design, dunque, era semplice e lineare, con poche e basilari funzioni. Oggi è possibile trovarli in una vasta gamma di stili, provenienti da ogni angolo del mondo: dall’America, alla Russia, all’Italia. La loro impronta non è variata nel tempo, ma le prestazioni sono migliorate esponenzialmente. Per scoprire i migliori orologi militari, vi invitiamo a consultare il nostro catalogo online.   

show blocks helper

Visualizzazione di tutti i 6 risultati

Visualizzazione di tutti i 6 risultati

I migliori esemplari che vale la pena conoscere

I modelli militari non sono rinomati soltanto per il loro passato e per quello che hanno rappresentato un tempo, ma anche, e soprattutto, per la loro peculiare meccanica, robustezza e affidabilità. Ci sono molti modelli che hanno fatto la storia di questo genere di segnatempo, qui di seguito sono riportati alcuni degli esemplari più belli.  

Dal Regno Unito arrivano i fieri e travolgenti AVI-8, simbolo dell’aeronautica inglese che oggi sono divenuti un cult nel settore. Il marchio Breitling ha una grande risonanza nel panorama dell’orologeria. A parte la indubbia bellezza dei suoi modelli, l’azienda svizzera è stata ideatrice del primo pulsante cronografo indipendente. G Shock, punta di diamante della Casio, rappresenta tutto ciò che si intende per resistenza, impermeabilità, antiurto.

Alcuni tra i modelli e gli stili più in voga

Gli orologi militari, col tempo, hanno attraversato una vera e propria evoluzione tecnologica. Da basilari strumenti destinati a segnare soltanto l’orario, oggi possono essere anche automatici, subacquei e digitali. Gli esemplari tedeschi Astroavia, per esempio, sono dotati di cronografo, sveglia e cassa in acciaio. Altre linee che vale la pena menzionare sono: Memphis Belle e Frecce Tricolori. Ma quali sono i modelli e gli stili più ricercati?

Orologeria russa: un pezzo di storia

Questi tipi di segnatempo sono conosciuti per la loro robustezza e affidabilità. Inizialmente disegnati per essere utilizzati dai corpi militari nei campi di battaglia, oggi sono disponibili in vari modelli e stili. Come i Vostok: essi nacquero nel 1942 per divenire gli orologi ufficiali della milizia sovietica, ma oggi hanno ammorbidito di molto le loro forme per essere più commerciali.

L’ orologio Poljot, invece, è stato portato all’attenzione pubblica quando fu indossato da un astronauta russo in occasione di una missione nello spazio nel 1961. Da quel momento l’azienda registrò un’impennata nelle produzioni. L’orologeria russa ha sempre racchiuso in sé un fascino particolare, dovuto forse ai singolari meccanismi di funzionamento, o agli stili completamenti opposti a quelli che sono generalmente conosciuti in Occidente. In ogni caso, è largamente apprezzata e ricercata.

L’orgoglio dei cronografi americani

L’orologeria americana è ricca di storia e di memorabili momenti. Come quello segnato dall’orologio Memphis Belle, che prende il nome dall’omonimo aereo americano. Questo marchio da vita al modello Predator, un segnatempo militare con cronografo automatico. La cassa è in acciaio e il quadrante presenta indici e numeri arabi che risplendono al buio. È un modello molto resistente, è antigraffio e antiurto.

Un altro grande marchio che ha fatto la storia degli orologi americani è Timex, un modello più leggero e comodo di molti altri. Ha un design chiaro e conciso, offre la lettura di numeri arabi, ha un movimento al quarzo ed è dotato di un cinturino nato, materiale inizialmente concepito proprio per orologi militari. È molto pratico e il suo stile casual lo rende idoneo anche per essere indossato in occasioni informali.

Orologi militari automatici, quando la forza incontra la classe

I meccanismi automatici erano quelli generalmente usati intorno agli anni ‘40, periodo della grande diffusione di massa degli orologi. Successivamente, con l’introduzione del quarzo, i movimenti automatici furono impiegati principalmente per la realizzazione di esemplari di lusso, dal costo elevato. Oggigiorno, questi meccanismi sono sinonimo di eleganza e prestigio.

Quando tale finezza incontra la decisa fermezza dei modelli militari, allora si avrà un prodotto di eccellenza. Basti pensare all’accuratezza degli orologi Hamilton, oppure alla possente presenza del marchio Breitling. I design accuratamente studiati lasciano trasparire la loro lunga storia e il meritato posto d’onore nel panorama dell’orologeria. Troviamo, poi, Laco, Folgore, M.E.C. e Frecce Tricolori, le lancette del cielo.

Le collezioni made in Italy

Un marchio che porta alto il nome dell’orologeria italiana è III Legio, modelli militari dalla distinta estetica, resistenti e progettati con l’utilizzo dei migliori componenti. Comodi, sportivi e con l’innato tocco del gusto italiano, questi sono i gioielli militari che, solo nel 2009, sono stati progettati nella penisola. I modelli sono tutti dedicati alle varie missioni assegnate ai militari appartenenti, per l’appunto, all’unità speciale Terza Legio.   

Un altro grande esempio del settore è Locman, che per molte delle sue collezioni si ispira al mondo dell’aeronautica militare. Il perfetto connubio tra stile, passione e tecnica ha generato una linea di segnatempo dal fascino indomabile e difficilmente eguagliabile. Di origine italiana e dal movimento svizzero, invece, è Anonimo, che propone forme più tondeggianti e una disposizione inusuale degli elementi.

I signori delle immersioni: i modelli subacquei

Gli esemplari militari sono stati ideati con in mente, e nel cuore, il difficile e pericoloso mondo del combattimento. Molte linee dedicate ad uso civile mantengono, comunque, la foggia e le caratteristiche fondamentali mirate ad affrontare situazioni faticose e che richiedono precisione, come la caccia, gli sport estremi e quant’altro. In questo scenario si affermano gli orologi subacquei, elementi di precisione, resistenti all’acqua fino a tantissimi metri di profondità.

Tra i modelli professionali troviamo alcuni esempi della linea Tauchmeister, ideali per praticare lo snorkeling e le immersioni, infatti, possono arrivare fino a 1000 metri di profondità. Un orologio che rientra nella categoria di lusso, considerando anche il suo prezzo, è Ulysse Nardin, imponente articolo che accompagna moltissime compagnie marittime durante le loro missioni, proprio come accadeva nella metà dell’ 800. Magistralmente disegnato e assemblato con la precisione svizzera, esso è ritenuto uno tra i migliori nel suo genere.

Il ticchettio vintage

La maggior parte degli orologi militari, che sono presenti al momento sul mercato, sono un’estensione dei primi modelli lanciati durante i piu importanti periodi bellici, che hanno sconvolto il globo. È naturale, dunque, che gli appassionati e intenditori del settore vogliano saperne di più sui loro segnatempo preferiti, magari possedendo un modello vintage. Non solo, essi sono molto ricercati anche per la loro forma particolare ed eccezionale resistenza.

Durante gli anni ‘40 la Hamilton proponeva dei magnifici oggetti ispirati al settore militare, i suoi orologi, dunque, sono tra i più gettonati dagli amanti del vintage. Esattamente come altri esemplari americani prodotti durante le guerre mondiali, come l’iconica Bulova e Elgin, ditta che venne chiusa negli anni settanta. Gli esemplari della Seiko, invece, hanno avuto una larga distribuzione durante la guerra del Vietnam. Chi è alla ricerca di un pezzo vintage, dunque, è alla ricerca di una connessione con il passato.

L’avvento dell’era digitale

Gli anni settanta rappresentano un periodo di crescita e cambiamenti nel settore dell’orologeria mondiale. L’introduzione del sistema digitale, in contrapposizione con il classico analogico, va lentamente ad occupare un posto di rilievo. Molte maison lanciano modelli con lettura dell’orario tramite i numeri, al posto delle lancette. In questo periodo, si assiste all’introduzione dei primi orologi militari digitali.

Tra gli esemplari più interessanti troviamo, sicuramente, il G Shock della Casio. Questa tipologia di orologio, lanciata nel 1983, si contrapponeva a quello che era il comune orologio analogico, sottile e leggero. Il suo successo fu enorme, aiutato anche dall’interesse che alcuni personaggi famosi gli rivolsero. L’azienda Casio è produttrice anche del validissimo Pro Trek, modello sportivo, ideale per le grandi avventure. Tra i più validi, vale  la pena menzionare anche Suunto e Garmin, per gli atleti e i professionisti del settore.

Cosa cerca chi vuole comprare un orologio militare?

I modelli militari sono, senza dubbio, un modo per poter fare un tuffo nel passato, rivisitando, tramite pezzi tradizionali del tempo, periodi storici che hanno segnato per sempre il volto del nostro pianeta. Sono memorie, sono elementi educativi e sono semplicemente maestosi. Al di là di tutto, è da ammettere che gli orologi militari possiedono delle tecnologie avanzate e vantano delle particolari prestazioni che pochi altri segnatempo possono ostentare. In più, la loro resistenza è elevatissima.

Tutto ciò va a posizionare questi elementi in un mercato ricercato, amato da appassionati ed esperti del settore. Per avere un quadro completo e dettagliato dei modelli militari in commercio, vi invitiamo a consultare il nostro catalogo online. Qui troverete i migliori esemplari disponibili sul mercato al miglior prezzo su internet.    

preloader